giovedì 31 ottobre 2013

Halloween cupcakes ragni



Per Halloween ecco cosa ho preparato quest' anno: dei dolcetti che sembrano ragni! L'idea l'ho tratta da Giallo Zafferano anche se ho fatto delle modifiche e ad esempio la base dei cupcakes è alla vaniglia e non al cioccolato, ed ho preferito usare la ricetta di Nigella Lawson.
Ma per la glassa e la decorazione ho seguito la ricetta originale, ed il risultato mi è piaciuto molto!
Anche mia figlia ha apprezzato e si è finalmente mangiata il suo primo cupcake intero!!!

INGREDIENTI:
125 gr. di burro morbido
125 gr. di zucchero
125 gr. di farina 00
2 uova intere
1 cucchiaino di lievito per dolci
1/2 cucchiaino di bicarbonato
2 cucchiaini di estratto di vaniglia naturale
3 cucchiai di latte

PER LA GLASSA E LA DECORAZIONE:

acqua bollente q.b.
200 gr. di zucchero a velo 
60 gr. di cacao amaro

rotelle di liquerizia q.b.
caramelline di liquerizia ripiene q.b.


Tenere il burro a temperatura ambiente per 3 ore finchè risulta morbido.
Nigella ricorda di usare tutti gli ingredienti a temperatura ambiente per fare i cupcakes!
In una ciotola amalgamare il burro morbido con lo zucchero,e poi frullare tutti gli altri ingredienti in ordine.
Aggiungere poi il latte mentre si frulla. Il composto sembrerà poco ed abbastanza liquido.
Preparare 12 pirottini di carta all'interno degli stampi da muffins e riempirli a metà.

venerdì 18 ottobre 2013

Peperoni ripieni al tonno e formaggio


Adoro preparare le verdure ripiene al forno e visto che mi è stata richiesta esplicitamente la ricetta eccola qua!
Quando ero piccola mia nonna preparava sempre i peperoni ripieni ma metteva dentro la carne. Io ho modificato la ricetta utilizzando del buon tonno in scatola e tanto formaggio!
Forse questa è la prima ricetta da me cucinata tanto tempo fa, molto facile anche per chi non è esperto in cucina e soprattutto velocissima da preparare!

INGREDIENTI:
5 o 6 peperoni di colore misto ( io però adoro quelli rossi )
2 fette di pane al latte
un goccio d'acqua
aglio in polvere q.b.
un pizzico di sale fino
3 lattine di tonno sott'olio sgocciolato da 50 grammi
1 uovo intero
1 confezione di raspadura Bella Lodi
emmenthal e/o fontal q.b.
pangrattato q.b.
prezzemolo q.b.

Iniziare col lavare e dividere a metà i peperoni, pulendoli internamente. Vanno levati i semini e le parti bianche. Metterli in una teglia capiente.
In una ciotola piccola spezzettare le fette di pane ed ammorbidirle in un goccio d'acqua.
In una ciotola grande mettere i pezzi di pane ammorbiditi, tutto il tonno sgocciolato, una manciata abbondante di pangrattato, la raspadura a pezzetti, l'aglio in polvere, un pizzico di sale, una macinata di pepe nero, il prezzemolo spezzettato e l'uovo. Se avete avanzi di formaggi potete aggiungerli a cubetti, daranno più gusto! Io di solito utilizzo l'emmenthal o il fontal.
Riempire con un cucchiaio le cavità dei peperoni. Aggiungere uno strato sottile di pangrattato sopra ogni peperone ed un giro d'olio.
Infornare nel forno già caldo a 200° per 30/40 minuti.

Come tanti altri cibi, questo è ottimo il giorno dopo!

lunedì 23 settembre 2013

Linguine al finto scoglio con alghe e pistacchi (di Mavi)


Sono una mezza vegetariana da tantissimi anni ormai ma ho una predilizione intensa per molluschi e crostacei... non ne posso fare a meno! Quando ho visto la foto di questa ricetta, sempre nel numero estivo di Cucina Naturale mi è sembrato davvero un piatto a base di vongole... invece è vegano, ed indagando sul web c'è chi lo chiama addirittura lo spaghetto con le vongole felici!!!
Ho reperito facilmente le alghe wakame in un negozietto etnico in zona e mi sono subito messa all'opera.
Facile facile e veloce ma soprattutto interessante per il gusto dolciastro e per la sensazione di sbucciare i pistacchi ad uno ad uno come si fa con le vongole... davvero particolare, e da rifare al più presto!
L'estate è finita e per fortuna anche l'inserimento della bimba alla scuola elementare, che mi ha lasciato poco spazio nell'ultimo mese per aggiornare questo blog.
Ma eccomi tornata!
Io e la Eva siamo state all' inaugurazione della scuola di cucina del mio amico chef Gualtiero Villa ed

venerdì 23 agosto 2013

Qbquantobasta FVG agosto 2013

Anche nel mese di agosto trovate una mia ricetta sulla rivista qbquantobasta FVG, che bello!!!
Nuovamente non me l'aspettavo, e sono felicissima!
Le vacanze sono quasi giunte al termine e presto tornerò a postare le ricette con regolarità.
Grazie ed un saluto a tutti quelli che mi leggono anche dall' estero, siete in tantissimi!!!
See you soon!

martedì 13 agosto 2013

Gnocchetti di grano saraceno e ceci su letto di pomodori, carote e peperoni alla provenzale


Questo primo piatto che vi propongo oggi prende spunto da una ricetta di Marco Bianchi pubblicata su Cucina Naturale ma da me rivisitata soprattutto nel condimento nato per non sprecare degli avanzi di verdura in frigorifero.
Veloci da preparare, se vi piacciono i ceci qua si sentono, come pure i granellini della farina di grano saraceno, comprata tempo fa per preparare i pizzoccheri e giacente in dispensa.
Nel frigorifero invece avevo 4 pomodori molto maturi, un quarto di peperone rosso ed 1 carota a cui poi ho aggiunto le erbe di Provenza che adoro!
Che dite, li provate?

INGREDIENTI PER GLI GNOCCHETTI:
450 gr. di ceci in scatola, scolati
170 gr. di farina di grano saraceno
circa 50 ml. di latte intero ( nella ricetta originale è latte di soia )
sale q.b.

PER IL LETTO DI VERDURE:

sabato 20 luglio 2013

Plumcake carote, zucchine e raspadura Bella Lodi

Apro questo post con la comunicazione che a sorpresa ed in men che non si dica è ritornato nella mia cucina il frullatore Kitchenaid, finalmente aggiustato! Potete capire la mia felicità?
Mi avevano detto che ci sarebbe voluto un mese.... ed invece eccolo già qui! Questo we lo caricherò di lavoro!!! Voglio creare una ricetta che coinvolga i prodotti della Rovagnati, da fare assaporare ai miei bimbi, visto che io sono vegetariana come già sapete.
Il giorno 8 luglio insieme alla Eva sono stata invitata all'evento Rovagnati Snello Blind Box n° 2 insieme ad altre foodblogger che ho avuto modo di conoscere personalmente tra cui: Lina di Spadellatissima, Giovanna di Creazioni fusion or confusion?e Tania di Speck and the city.
L'evento si è tenuto in zona Porta Romana presso Inkitchen Loft e prevedeva una gara di cucina tra 4 sfdanti foodblogger maschi: Andrea Grillo del blog Desperate Housecooker che è risultato vincitore della serata, Emanuele Patrini di Cravatte ai fornelli, Luca Sessa di Per un pugno di capperi e Stefano De Gregorio di Pasta e Fagioli. I concorrenti hanno ricevuto delle scatole a sorpresa con ingredienti a base di frutta, verdura e naturalmente prodotti Mondosnello Rovagnati e dovevano comporre un piatto estivo... impresa non semplicissima!  Noi opinionisti

giovedì 11 luglio 2013

Gnocchi al tè verde matcha con noci e profumo di tartufo quanto basta


Oggi gnocchi. A casa mia piacciono d'estate come d'inverno. Il condimento è stato inventato  per smaltire cio' che era rimasto da un po' in dispensa e cioè noci e olio aromatizzato al tartufo, che altrimenti sarebbero rimasti ancora lì. E poi naturalmente i gnocchi sono al tè verde matcha, perchè come sapete avevo urgenza di finirlo... e giuro, per il momento basta ricette con questo ingrediente!!!
Il condimento si prepara in un lampo utilizzando il mixer, per quanto riguarda i gnocchi se avete bambini fate come me: sfruttateli in cucina!!! Si divertiranno molto a creare i gnocchi!
Buon we a chi parte ed anche a chi rimane in città!

INGREDIENTI per i gnocchi:
500 gr. di patate tagliate a spicchi
150 gr di farina 00, io specifica per gnocchi Molini Rosignoli
1 cucchiaio abbondante di polvere di tè verde matcha
sale q.b.
INGREDIENTI per il condimento quanto basta:
una manciata di noci sgusciate

martedì 9 luglio 2013

Sono su rivista Quantobasta FVG di Luglio!

Clicca la foto per ingrandire
Quando venerdì sono scesa a prendere la posta ho notato che mi era arrivata una copia di Quantobasta FVG ... sorpresa e contenta salgo sul tram ed inizio a sfogliare la rivista di enogastronomia del Friuli Venezia Giulia, leggendomi bene gli articoli... il tragitto è lungo, ho almeno 45 minuti di relax per arrivare in centro, dove il mio papà mi aspetta per pranzo.
Noto subito il mio nome tra i collaboratori di questo numero di luglio ed in preda all'esaltazione sfoglio, sfoglio in fretta finchè non vedo la ricetta delle tagliatelle al tè verde matcha, già pubblicata su questo blog agli inizi, ve la ricordate vero?
Iniziava con " C'è talmente tanta semola sul pavimento che pare di essere in spiaggia "  perchè era opera di un lavoro a 4 mani appunto...

mercoledì 3 luglio 2013

Cakes al farro e pesche


Girovagando in biblioteca con la baby che è innamorata dei libri come lo sono io, mi sono imbattuta nei libri del Cucchiaino d'argento dedicati all' alimentazione sana dei bambini... così dei muffins alle banane ( io non sopporto le banane all'interno dei dolci ) si sono trasformati in leggerissimi cakes integrali alle pesche, in quanto la farina usata è quella di farro integrale macinata a pietra. Risultato: velocissimi da preparare e light, lo zucchero presente è davvero poco ma si mangiano che è un piacere!

INGREDIENTI per 6 cakes:

150 gr. di farina di farro integrale macinata a pietra
50 gr. di farina 00
3 piccole pesche

mercoledì 26 giugno 2013

Pesce finto di patè di ceci

Questa ricetta che ho trovato sul numero di luglio-agosto di Cucina Naturale mi ha molto colpita perchè tutti noi abbiamo fatto e mangiato almeno una volta nella vita il pesce finto a base di tonno e patate... ma quanti hanno mai assaporato quello di patè di ceci?
In una mezz'ora si prepara. E' fresco, sa' di estate, sa' di buono, piace ai bambini e pure ai vicini, è adatto ai vegetariani, ha un basso impatto glicemico ( non lo dico io ma la rivista! ) ed è facilissimo da preparare.
Ecco la lista della spesa, correte a recuperare gli ingredienti se non li avete già in casa!!!

INGREDIENTI:

450 gr. di ceci cotti, io in scatola risciacquati ( e sono un po' meno di 2 barattoli )
2 uova intere, sode
3 cucchiai di capperi, dissalati
5 cetriolini sott'aceto, scolati
2 cucchiai di cipolline sott'aceto, scolate
3 cucchiaini di salsa di soia

lunedì 24 giugno 2013

Tagliata di carne e patate alla toscana di Nigella


Forse griderete al miracolo vedendo questa ricetta di carne oggi, visto che su 34 post questo è il primo post carnivoro che pubblico! 
Come sapete io non assaggio nè mangio carne da anni e a dir la verità non amo molto cucinarla.
Mi limito a preparazioni in cui non ci metto troppo le mani e preferisco cucinare carni magre, bianche e veloci come le cotolette di pollo per sfamare i miei bambini.
Ma vedendo Nigella preparare questa meraviglia in tv ( prima puntata di Nigellissima ) e vedendo lo sguardo sognante di mio marito non ho resistito! E che sogno, secondo lui e la bimba che hanno mangiato tutto!!!

INGREDIENTI:

500 gr. di patate, non sbucciate ( io le ho sbucciate )
olio Olita ideale per friggere q.b.
2 spicchi di aglio non sbucciati
salvia, rosmarino e timo freschi q.b. per le patatine
sale q.b.

venerdì 21 giugno 2013

Gelato al caffè senza gelatiera di Nigella

Avete presente la coppa del nonno? Il gusto di questo gelato proposto nella seconda puntata di Nigellissima me lo ricorda molto!
Mi piace perchè è velocissimo da preparare e non serve usare la gelatiera. Sebbene io ne abbia una in cucina, devo ammettere che non la utilizzo quasi mai.... è forse l'elettrodomestico meno gettonato in casa mia!
Per fare questo gelato occorrono solo 4 ingredienti: double cream qui sostituita da panna fresca da montare, latte condensato zuccherato, instant espresso powder e liquore al caffè.
Nigella spiega che instant espresso powder è polvere di caffè espresso istantaneo non nescafè, nè caffè macinato.
Cercato dappertutto e non trovato, quindi ho deciso di utilizzare i grani di nescafè però polverizzandoli. Invece per quanto riguarda il liquore ho utilizzato Caffè Borghetti.
Il procedimento è imbarazzante quanto semplicissimo: si mettono tutti gli ingredienti in una ciotola e si montano assieme. Poi il gelato va trasferito in un  contenitore che andrà almeno 6 ore in freezer ed il bello è che non c'è bisogno di mescolarlo ogni tot di tempo perchè la presenza del liquore evita che si ghiacci.
Nigella ha usato il kitchenaid con la frusta e quindi ho fatto lo stesso.
Peccato solo che ho azionato la macchina e poi mi sono spostata in cerca del marito per casa perchè volevo fargli assaggiare  questo capolavoro e sicuramente complice il gran caldo..... torno in cucina e mi accorgo che ormai il danno è fatto, è diventato un composto burroso al caffè ed è tutto da buttare!!!
Arrabbiatissima con me stessa scendo a comprare di nuovo

martedì 18 giugno 2013

Pasta express con pesto alla trapanese di Nigella



Con questo caldo chi ha voglia di stare ore ed ore ai fornelli? In questa settimana di assenza siamo andati avanti a piatti freddi: insalatone, formaggi, pomodoro e mozzarella e tanti ghiaccioli e gelati!
Niente di elaborato o meritevole di ricetta. 
Questo piatto l'ho visto nel nuovo programma tv di Nigella Lawson Nigellissima, tratto dall'omonimo libro della Luxury Books. Il programma mi è piaciuto molto, così come mi sono sempre piaciuti i programmi della Lawson... peccato solo che sia in seconda serata! Infatti va in onda ogni martedì alle 22.40 sul canale Real Time. Ma per fortuna lo registro e me lo studio con calma il giorno dopo!
Nigella è geniale ed io non ho nulla in contrario ad un' inglese che propone piatti della cucina italiana, anzi ne sono incuriosita!
Quindi quando ho visto questo pesto siciliano a base di pomodorini aglio e mandorle che non richiede cottura ho detto lo provo subito!
Dovete sapere che questo pesto contiene ingredienti che non sono molto graditi a marito e bimba: acciughe, uvetta, capperi... io zitta zitta senza farmi vedere l'ho preparato velocemente al mixer e gliel'ho proposto condendo

martedì 11 giugno 2013

Focaccia pugliese con lievito madre

Avevo sgolosato parecchio su questa focaccia vista nel blog Ci pensa Mamma a metà aprile... all' epoca invidiavo chi panificava col lievito madre che io non possedevo ancora.
L'altro giorno ho deciso di mettere all'opera nuovamente il mio lievito madre, che in questi giorni vedrete in diversi esperimenti.
Non si vive di solo pane, è vero, ma panificare mi fa stare bene, in pace con me stessa... in un periodo non propriamente felice in cui siamo rimasti senza lavoro dall'oggi al domani e dobbiamo velocemente rimboccarci le maniche e spedire c.v. a destra e a sinistra e sperare che qualcosa di migliore bussi alla nostra porta... e speriamo!

INGREDIENTI:
500 gr. di semola rimacinata di grano duro del Molino Chiavazza
150 gr. di pasta madre rinfrescata
350 gr. circa di acqua tiepida
1 cucchiaino di zucchero semolato
3 cucchiaini di sale

mercoledì 5 giugno 2013

Il mio primo pane ai cereali con lievito madre


Di ritorno dal Taste e ... varicella fu! La mia baby che è stata la protagonista indiscussa del mio primo Taste perchè sì l'ho portata con me ( merita un post dedicato, al più presto lo pubblicherò! ) ha preso la varicella e mi tocca una settimana di clausura in casa.
Quale opportunità migliore per i primi esperimenti col lievito madre? Non devo uscire, ho tutto il tempo per fare le cose con calma. Qualche telefonata a colei che mi ha donato il lievito madre per sciogliere dei dubbi, tanti dubbi su un lievito che conosco a malapena e con cui non ho mai panificato.
Ma come dice Giovanna bisogna sperimentare! Ed allora sperimento. Ho circa 350 gr. di lievito madre già rinfrescato. Penso ad una focaccia ( pubblicherò a breve la ricetta ) e ad un pane integrale. Procedo simultaneamente con le preparazioni in preda all'ansia, un po' usando il Kitchenaid, un po' le mie braccia. E pregando che il risultato sia commestibile.
Non solo è commestibile ma è profumatissimo, sa di naturale, ha un gusto intenso che non si ritrova nei prodotti a base di lievito di birra per cui... addio lievito di birra!!!
Merito del risultato la materia prima usata cioè la

giovedì 30 maggio 2013

Biscotti homemade al tè verde matcha e al limone


Mia mamma non ha resistito di fronte al mio entusiasmo alla vista dello stampino per biscotti     "homemade" ( mai visto fisicamente, solo sulla blogsfera ) e me l' ha comprato!
Allora ho preso una ricetta di biscotti tratta dal nuovo libro di Csaba Bon Marchè che proponeva di usare ancora una volta la polvere di tè verde matcha che nell'ultimo periodo sto adoperando parecchio visto che è in scadenza. I biscotti chiari che vedete in foto invece sono aromatizzati al limone. Ho usato dei limoni naturali che i miei vicini hanno direttamente colto da un albero in Liguria.
Mi sono presa un po' di tempo per fare questi biscotti. I biscotti richiedono tempo e pazienza. Questi poi sono stati stampati ad uno ad uno... ma che soddisfazione vederli impressi con quella parolina inglese che tanto adoro!
Homemade. Ci stamperei tutto quello che faccio in casa se potessi! Sono in vena di vanità in cucina!

INGREDIENTI:
250 gr. di burro a pezzetti
150 gr.

martedì 28 maggio 2013

Risotto rucola e fiori di zucca e Taste Of Milano!


Facciamo finta che sia primavera e che non ci sia tutto questo freddo!
E per cucinare le verdure di stagione ecco la ricetta di questo risotto di Csaba, tratto dall' intramontabile e rustico Country Chic che adoro!
Se impazzite anche voi per i fiori di zucca, provate l'abbinamento con la rucola: è divino!!!

INGREDIENTI x 2 persone:

12 fiori di zucca
un mazzetto di rucola
1 scalogno
180 gr. di riso Arborio
1/2 bicchiere di vino bianco
300 ml. circa di brodo vegetale possibilmente fatto in casa e caldo
pepe nero e parmigiano reggiano grattuggiato q.b. 

Iniziare col lavare le verdure e tagliare i fiori di zucca a pezzettini. Tagliare lo scalogno a pezzettini.
In una padella dal fondo spesso larga 20 cm. scaldare l'olio Dante e far soffriggere lo scalogno brevemente, per 3 minuti, a fuoco basso. Alzare la fiamma ed aggiungere il riso, mescolare per farlo tostare bene 1 minuto circa. Poi versare il vino, mescolare e lasciare evaporare.
Aggiungere la rucola ed i fiori di zucca, il pepe nero, e mescolare nuovamente.
Bagnare il riso con un paio di mestoli di brodo caldo e

venerdì 24 maggio 2013

Milano Matsuri... il festival di gastronomia e cultura giapponese che mi piace!!! il resoconto!


L'ho appena saputo e visto che adoro la cultura giapponese ed il cibo, non mancherò a questo evento!
Per la prima volta a Milano  domenica 26 maggio 2013 l'evento promosso dall' AIRG ( Associazione Italiana Ristoratori Giapponesi ) con la collaborazione di JRO ( Organization to Promote Japanese Restaurant Abroad ) ed il patrocinio del Consolato Generale del Giappone... ma cos'è il Matsuri? è la festa tradizionale giapponese che celebra l'armonia tra l'uomo e la natura. Si potrà assistere a dimostrazioni di cucina giapponese ed assaggiare il tipico cibo di strada cucinato dagli chef  dei ristoranti Poporoya, Shiro, Osaka, Finger' s, Finger' s Garden ( nel giardino zen ci sarà una mostra di alberi ed arbusti in forma geometrica ) J' s Hero, Higuma e Zero. 
Quindi non solo l'ormai conosciutissimo sushi ma anche onigiri ( polpettine di riso e pesce ), takoyaki ( polpettine di polpo e zenzero, mai assaggiate! ) yakitori ( spiedini di pollo grigliati con salsa Otafuku ) Gyoza ( ravioli di carne e verdure ) i miei amatissimi Udon, i dolcetti Wagashi e altre cibi interessanti! Con il biglietto di ingresso ( ticket adulti a 10 euro; bambini fino ai 5 anni gratis e ticket bambini dai 6 ai 12 anni a 5 euro ) si avrà diritto a 5 degustazioni.
Il calendario è molto ricco di

giovedì 23 maggio 2013

Linguine alle cozze Fedele' s style



Chi è Fedele? Fedele è colui che mi ha insegnato a rendere saporiti e speciali i molluschi, con i suoi trucchi in cucina!
Mio suocero è il guru del pesce in famiglia, anche se poi sa cucinare a meraviglia qualsiasi cosa, compresi pane e dolci.
Ed io ammiro quegli uomini che a volte si mettono ai fornelli e sfornano ricette da chef!!!
Un giorno di tantissimi anni fa' mi ha insegnato a cucinare gli spaghetti alle vongole a modo suo.
Ma diciamocelo, anche se sono ottime le vongole costano decisamente di più e quindi le riservo a delle occasioni speciali... per la cucina di tutti i giorni, per mangiare bene spendendo poco acquisto le cozze dal mio fidato pescivendolo del giovedì mattina al mercato rionale ed... in questo periodo ne sono dipendente!!! 
L'unica fatica che alla fine viene comunque ripagata è la pulizia delle cozze.
Amore perchè per il mio prossimo compleanno non mi regali una macchina industriale che

lunedì 20 maggio 2013

Milano Food Week dal 17 al 25 maggio 2013 / evento Pasta Delverde + Ricetta


 www.milanofoodweek.com  - 17 > 25 maggio 2013

Settimana ricchissima di eventi e dimostrazioni di cucina per noi foodbloggers ed amanti del buon cibo qua a Milano!
Dopo gli splendidi 2 giorni di Food Revolution Day alla fondazione Riccardo Catella,  stamattina non potevo perdere l'evento creato da Pasta Delverde in piazza Gae Aulenti, comodamente raggiungibile con la metrò linea verde ed il passante stazione Porta Garibaldi. 
Lezioni di pasta dove la protagonista è la pasta Delverde. La location è la piazza futuristica di Milano, con i suoi grattacieli e il bus Delverde con annessa cucina è proprio un'idea simpatica!



La partecipazione ai corsi e degustazioni è gratuita. Per iscriversi bisogna andare sulla pagina facebook di Pasta Delverde e mandare un messaggio con il corso e l'orario preferito. Ci sono solo 20 posti disponibili!

Ecco il calendario con tutti

giovedì 16 maggio 2013

Food Revolution Day ... Milano, il resoconto!

img-badge-326x150


Torna per il secondo anno in tutto il mondo il Food Revolution Day, l'evento creato dallo chef  Jamie Oliver per sostenere una alimentazione più sana. Io adoro Jamie Oliver!
Lo dico sempre e lo sostengo, bisogna imparare a mangiare e cucinare cibi locali freschi, bisogna educare i bambini a mangiare meglio, a scuola, a casa ma anche al ristorante!  Cucina sana!
Sono una sostenitrice dell'homemade, e questo evento mi piace parecchio!
A Milano il 17 e 18 maggio 2013 ci saranno diversi showcooking e laboratori di cucina per grandi e piccini.
Per confermare la vostra presenza andate su http://activities.foodrevolutionday.com/search 
inserite Milano e date un'occhiata agli eventi veramente interessanti.
Ecco il calendario degli eventi principali:
Venerdì 17 maggio ore 12
Conferenza stampa con show cooking

 
Venerdì 17 maggio ore 15
Istituto Alberghiero Amerigo Vespucci: Corsi di cucina e laboratori accompagnati da degustazioni sia di cucina che di bar.
Isabella Uberti Foppa (La Cucinoteca): laboratorio di pane con pasta madre
Francesca Ghelfi e Ramona De Amicis (nutrizioniste): FOOD&FUN: merendiamo con

martedì 14 maggio 2013

Plumcake al tonno e pesto express


Non riesco proprio a rinunciare al gusto ed alla freschezza delle cose homemade, anche se ho i minuti contati!
In questi giorni mi sono data al giardinaggio. Ho creato il mio spazio verde sul terrazzo, ho coinvolto la baby che si è divertita parecchio a travasare le piante e finalmente ho tutte le aromatiche che mi servono per cucinare!
Infatti sono riuscita a recuperare basilico ligure ( grazie ai miei vicini che sono ritornati da una lunga vacanza in Liguria! ) prezzemolo, erba cipollina ( è la mia  preferita! ) due diverse varietà di menta che stanno crescendo a velocità della luce, maggiorana, timo, timo limone ( lo conoscete? è ottimo sul pesce, io l'ho scoperto l'anno scorso in un vivaio a Massa e me ne sono innamorata subito! ) rosmarino, salvia, aneto, dragoncello e coriandolo che cercavo da tantissimo!!!
Domenica pomeriggio di ritorno dal ristorante giapponese dove la Eva si è mangiata diversi piattini di sashimi ( che soddisfazione!! la mia bimba adora il pesce crudo come me!!! ) siamo andati al centro commerciale Portello perchè c'era il mercato delle aromatiche

venerdì 10 maggio 2013

" Quindici ", ossia i dolcetti golosi pronti in meno di 20 minuti!



Perchè " Quindici "? Perchè quasi tutti gli ingredienti sono dosati a " 15 " per rendere la ricetta very express and easy!
Si fanno in un lampo, si mangiano in un battibaleno ( anche i bimbi li apprezzano! )  e ogni volta che chiedo ai miei ospiti: indovinate cosa c'è dentro? L'ingrediente che fa' da collante non viene mai indovinato! Naturalmente sono convinta che le foodbloggers assaggiandoli non facciano fatica ad indovinare tutti gli ingredienti!
Io li metto in pirottini di carta da 3 cm. di base e con queste dosi ne vengono tantissimi!
La ricetta è tratta dal libro I love torte di Trish Deseine che è una raccolta delle sue migliori ricette di dolci.

INGREDIENTI:

15 biscotti Digestive
15 ciliegie candite

lunedì 6 maggio 2013

Sfoglia salata alla greca

 

Cucina express anche oggi, perchè sono di corsa ed indaffaratissima a preparare la festa di compleanno della mia bimba che mercoledì compirà gli anni! E come ogni anno sarà un doppio compleanno, perchè lo stesso giorno è nata anche mia mamma!!!
Ho invitato tutta la classe per una merenda homemade a casa mia. 
Più qualche bambina di 4 anni a cui mia figlia è molto affezionata, più quel bambino cinese che incontriamo sempre alla fermata del tram... beh, diciamo che ho invitato "qualcuno" perchè è così bello fare festa!!!
Non sto ancora cucinando ma ho fatto diversi giri per comprare tutto il materiale: tanti palloncini colorati, i festoni happy birthday, la candelina n° 6, i piatti delle principesse, le " linguette sonore " per fare un po' di rumore, una grande scatola di cartone con decorati i bottoni dove ho messo diversi regalini per i bambini,  ecc... ecc...
Mio marito sarà al lavoro. La mia migliore amica sarà impegnata a farsi ristrutturare la cucina. Così sarò completamente sola, e dovrò gestire contemporaneamente il buffet, gli invitati adulti che praticamente non conosco, e pure i bambini visto che dovrò applicare un tatuaggio ad ogni bambino che varcherà la soglia! Così ha deciso la mia Eva.
Una farfallina per le femmine.
Un teschio per i maschietti.
E le mamme contente!!!

Questa ricetta che mi è piaciuta tanto è tratta da Country Chic di Csaba Dalla Zorza.
Perfetta per un pasto veloce accompagnata da una semplice

venerdì 3 maggio 2013

Torta express con panna montata, lamponi e tè verde matcha


Ecco. Questa è la mia idea di torta per la Festa Della Mamma!
Un semplice e soffice pan di spagna  fatto naturalmente senza lievito, ricoperto da tanta panna montata e decorato con lamponi e tè verde matcha.
Ottimo anche se avete ospiti dell'ultimo minuto perchè in meno di 1 ora avrete la vostra torta.
Ottimo per le persone che mi seguono che non sanno cucinare o non hanno mai provato a fare una torta per timore di fallire ( ne conto almeno 3, e non sono foodblogger naturalmente!!! ) con questa farete il vostro figurone!
Io non ho mai amato le torte troppo ricche e farcite. Nulla però vi vieta di preparare una buona crema pasticcera e riempirci la torta. Liberate  tutta la vostra fantasia!
A noi di famiglia ed a tutti quelli a cui l'ho proposta in varie versioni ( cambiando i lamponi con fragole e/o frutti di bosco, oppure come propone Csaba Dalla Zorza nel libro Fashion Food semplicemente  mettendo sulla superficie un terzo di panna montata, una spolverizzata di tè verde matcha oppure cacao amaro e 3  frutti... il resto della

martedì 30 aprile 2013

Pagnotta semintegrale al farro



Può esserci un piacere più semplice e puro di quello che ti dà una forma di pane appena sfornata?
Il suo profumo dà vita alla casa, ed arricchisce il gusto dei cibi a cui si accompagna.
Che soddisfazione prepararlo a casa!
Comincia così il meraviglioso libro sulla panificazione di Linda Collister "Pane, dalla baguette alla focaccia" edizioni Luxury Books che mi è arrivato l'altro giorno e si aggiunge alla mia biblioteca personale culinaria.
Lo sto studiando come se dovessi dare un esame all'università. Lo leggo riga per riga prendendo appunti e spunti, perchè mi piace troppo sperimentare col pane.
Ho preso spunto dal capitolo iniziale su come preparare una forma di pane, per creare questa pagnotta semintegrale al farro, che a noi è
piaciuta tantissimo.

INGREDIENTI:
500 gr. di farina 0 di grano tenero, io ho usato quella di Molini Rosignoli
200 gr. di farina integrale di farro biologica macinata a pietra
1 cucchiaino e mezzo di sale fino

venerdì 26 aprile 2013

Torta di lamponi e amaretti



Immaginate che vengano a trovarvi dei parenti ( giovani ) dalla Toscana e che di giorno mostriate loro con orgoglio le bellezze della vostra città e di notte sbevacchiate in giro per locali fino a tardi.
Oltre al poco tempo rimasto, aggiungete che la connessione internet va molto a rilento per permettervi di pubblicare post sul vostro blog!!!
Mi serviva un dolce da fare in tempi record, e sfogliando Ricevere a casa di Rachel Allen mi ha subito ispirato questo.
Conoscete Rachel Allen?  La definiscono la Nigella Lawson d'Irlanda, ed hanno ragione.
Ecco una torta che soddisfa la voglia di dolce in un lampo con solo 6 ingredienti!
E che gusto ragazzi! Fresca e golosa, è piaciuta pure a mio marito che non è un fan degli amaretti!
Ho modificato le dosi per adattarla ad uno stampo con fondo removibile da 24 cm.
Potrebbe diventare la vostra torta del 1° maggio... sempre che riusciate a trovare dei lamponi freschi (  io ho fatto un giro di telefonate a tutti i supermercati della mia zona... e menomale che abito a Milano!!! ) e possibilmente ad un prezzo

lunedì 22 aprile 2013

Piadina express senza strutto




 Spesso mi prende la voglia improvvisa di pizza, ma guardo l'orologio ed è troppo tardi per impastare:  la bimba si lamenta già che sta morendo di fame!
Allora mi butto sulla piadina. Ci si impiega poco a farla come Dio comanda ed il risultato è eccezionale!
Non le compro più da quando ho trovato questa ricetta di Sandra su Cookaround forum.( Grazie Sandra!!! Non sai quante cene mi hai salvato!!!)
Primo perchè non c'è lo strutto nell'impasto che io detesto, e poi perchè sono molto più buone, fresche e croccanti di quelle comprate! Provare per credere!!!
Potete farcirle come più vi piace. Io adoro farcirle con verdure grigliate ( melanzane, zucchine e peperoni ) e scamorza affumicata, oppure con stracchino e rucola e sempre abbondante pepe nero.

INGREDIENTI PER 4 PIADINE: ( impasto base )

200 gr. di farina 0, io in casa ho quella del Molino Chiavazza 
106 gr. di acqua minerale frizzante fredda

giovedì 18 aprile 2013

Butterfly cakes alle fragole



Un mese fa ero disperata in preda ad ondate di influenza quasi settimanali e scrivevo il mio primo post su questo blog.
Per tanti motivi: voglia di condividere nel web la mia passione per la cucina ed i foodwriters dei libri che amo, ma soprattutto voglia di conoscere persone con i miei stessi interessi perchè sono sempre stata  un po' asociale e chiusa con pochissimi amici e quei pochi pure lontani! ( e che non amano cucinare! )
Questo blog poteva chiamarsi "un' eremita in cucina" !!!
Davvero, grazie per la compagnia e per l'interesse che mi state dimostrando, questi dolcetti sono per ognuno di voi!
La ricetta è tratta da Un Uomo In Cucina Tutti I Giorni ( magari mio marito seguisse questo esempio!!!) di Bill Granger, edizione Luxury Books.

INGREDIENTI:

3 cucchiaini di lievito per dolci in polvere
125 gr. di burro morbido
1 cucchiaino di estratto di vaniglia naturale

mercoledì 17 aprile 2013

Le patate da sogno della domenica


Ho creato un piccolo mostro sano, che preferisce l'insalata alle patate e tra l'altro è l'unica bimba all''asilo che lascia schifata il suo contorno di patate... ma è anche l'unica a divorare la sua insalata! Meriterebbe proprio un premio!
Queste sono le uniche patate al forno che da qualche mese apprezza, e che io preparo per la domenica perchè hanno un gusto talmente ricco che ne siamo assuefatti!Anche se è presente la panna e sicuramente sono più adatte alla stagione fredda, queste patate ormai le mangiamo in tutte le stagioni! Veloci da preparare, sono pure facili da assemblare ( e la baby mi aiuta! ) poi fa tutto il forno, e a voi resta un po' di tempo libero, che non fa mai male ... io ho imparato ad apprezzare ogni singolo minuto del mio poco tempo libero, da quando sono mamma.
Stanotte ho sognato che la cucina era ancora più grande e ci piazzavo un divano! Mi rilassavo e fantasticavo in mezzo ai profumi di cibo e non facevo continuamente avanti ed indietro dalla sala alla cucina e viceversa, passando anche in cameretta a controllare la baby ogni 5 minuti.
Che sogno stupendo!!! 
E proprio per continuare a sognare,

lunedì 15 aprile 2013

Pane al cocco con marmellata veloce al pompelmo



 
Si è fatta un po' attendere quest'anno, ma la primavera finalmente è arrivata anche qua a Milano!
Già vedere il sole e sentire l'aria calda o calduccina come dice la baby mi fa stare bene.
Se poi la giornata inizia con una ricca colazione così, sul terrazzo con vista grattacieli milanesi, beh sicuramente il mio sorriso durerà fino alla sera!
Questa ricetta è tratta da Stagioni di Donna Hay, naturalmente sezione primavera.
La marmellata è molto veloce da preparare; per il pane ci vogliono quasi 2 ore e quindi conviene preparare tutto la sera prima.
Mi piace molto questo pane dolce che sa di cocco e mandorle ed è morbido per via del latticello, con sopra una generosa cucchiaiata di marmellata di pompelmi rossi... è un contrasto molto

venerdì 12 aprile 2013

Mini cheesecake di Bill Granger


Compensazione.
Per riuscire a mangiare almeno 4 di queste mini cheesecake dobbiamo stare leggeri nei prossimi 2 pasti!!!
Ok sono mini, ed è meglio. Molto caloriche e troppo buone!
Per me cheesecake vuol dire queste voluttuose monoporzioni di Bill Granger.
Immaginate la base dove si sente il sapore delle mandorle ed una crema fresca al sapore di lime che la sottoscritta divora anche cruda!
Per me è il massimo!!!

Questa ricetta è tratta dal libro "Cosa mangiamo oggi?" leggermente modificata perchè io utilizzo frutti di bosco misti, quelli che ho a casa all'occorrenza nel freezer, mentre Bill utilizza solo lamponi, e vanno bene sia freschi che

mercoledì 10 aprile 2013

Marmellata asiatica piccante o asian chilli jam


In questa mia raccolta di ricette non potevo dimenticarmi di questa marmellata piccante con cui accompagno i formaggi quelle sere in cui sono troppo stanca per cucinare o la giornata è andata storta.
Ho visto per la prima volta a dicembre questa ricetta sul canale del Gambero Rosso, in uno dei programmi culinari della ex topmodel Lorraine Pascale, che seguo con piacere.
A dire la verità, sono un po' scettica riguardo a star hollywoodiane ed ex modelle che si improvvisano cuoche e pubblicano libri di cucina. Ma Lorraine ha del talento ed è molto qualificata.
Ho provato con successo diverse sue ricette, e questa che vi propongo oggi è davvero il top.
Facile, veloce, goduriosa con tutto. E aggiungerei afrodisiaca!

INGREDIENTI:
450 gr. di pomodorini
250 gr. di zucchero semolato

lunedì 8 aprile 2013

Pan focaccia con i cipollotti


Non può piovere per sempre, o forse sì. Qua a Milano anche oggi piove e dopo l'ennesimo week-end a casa con la febbre, sì, ancora, mi consolo con questa ricetta.
Possibile che nessuno l'abbia provata? Il libro non è recente, e su internet si trovano diverse ricette, ma questa no.
Lei, Donna Hay, è sempre una garanzia di successo.
L'ho giusto provata per voi e fatta assaggiare anche ai miei simpaticissimi vicini, per avere pareri obiettivi.
Ed è piaciuta molto.
La ricetta è tratta da Stagioni di Donna Hay sezione primavera.

INGREDIENTI:
7 cipollotti, tagliati in verticale
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
1 cucchiaio di aceto di vino bianco

giovedì 4 aprile 2013

Panini all'olio


A volte quando mi sveglio immagino che quell'anello sia ancora lì, sul comodino dove l'avevo lasciato. Il mio anello di fidanzamento. Una marea di ricordi ed emozioni mi riportano a quando Lui me l'ha regalato, alla fine del tragitto Milano-Massa che facevo ogni week-end ed in ogni momento libero, ai preparativi del giorno più bello della mia vita.
Poi mi scontro con la dura realtà: l'anello non c'è più,

Premi Very Inspiring Blogger Award 2013







Eccomi. La connessione internet ora funziona ed io ne approfitto per ringraziare Enrica di Vado...in Cucina per avermi donato questo premio. E poi anche Tonia di Gli assaggi di Tonia per avermelo ridonato questa settimana! Ed aggiungo Monica di Il Pappamondo per avere  ancora pensato a me!

"..è un premio simbolico per far conoscere i nuovi blog o semplicemente per esprimere un pensiero positivo e visivo dei blog che ci piacciono e presenta delle regole per farlo approdare di blog in blog:
1) Ringraziare la persona che te l'ha donato, 
2) Creare un post inserendo il premio e mettere il link della persona che te lo ha assegnato,
3) Raccontare 7 cose di te, a piacere,
4) nominare 15 blog a cui vuoi assegnare il premio e avvisarli postando un commento nella loro bacheca."

Come sapete questo blog a cui mi sto dedicando ogni giorno ed appassionando sempre di più ha soltanto  pochi giorni di vita.
Ecco 7 cose di me a piacere:
1) Sono nuova della blogsfera e mi sto ancora orientando!
2)  Sono un acquario ascendente pesci e la mia baby un torello scatenato!
3) Sono impedita a disegnare e cucire!!!
4) Mi piace viaggiare e naturalmente degustare la cucina locale... il mio più bel viaggio è stato ad Abu Dhabi, nel dicembre 2011 e senza la baby!!!!
5) Cinema: adoro Woody Allen, Pedro Almodovar e  Kim Ki-duk
6) Non mangio carne nè salumi nè pesce a forma di pesce!!! Ma adoro molluschi e crostacei
7) Mi servirebbero giornate di più di 24 ore, per fare tutto quello che vorrei fare ... soprattutto in cucina!!!

CREDO CHE TUTTI I BLOG soprattutto quelli nati da poco come il mio MERITINO QUESTO PREMIO... per cui se passate da qua e volete,  prendete: è anche vostro!

domenica 31 marzo 2013

Colomba pasquale con lievito di birra



Cosa c'è di più brutto che  far cadere le uova a terra la sera prima di  Pasqua dopo le 21 quando i negozi sono ormai tutti chiusi ed accorgersi che non si hanno più uova in frigorifero, e che mannaggia domattina mi serviranno altri 100 gr di tuorli per il secondo impasto della colomba che ho deciso di fare per far colpo sul parentado a pasquetta.
A volte anche una persona organizzata come me sbaglia. Vi giuro che mi era sfuggito il post con gli ingredienti del secondo impasto.
.
A proposito, complimenti a Raff l'ideatrice di questa ricetta pubblicata per la prima volta su cookaround forum nel 2008.
Una buonissima colomba homemade con il lievito di birra, anzi 2 da 1 kg!
Che non ha nulla da invidiare a quelle di pasticceria. Forma, colore, sapore è semplicemente colomba!!!
.
Sapete che nebbia c'era stamattina presto a Milano quando girovagavo

venerdì 29 marzo 2013

Tagliatelle al tè verde matcha con mela, taleggio e pepe verde



C'è talmente tanta semola sul pavimento che pare di essere in spiaggia.
Ho sfruttato anche oggi la mia piccola aiutante e pazienza se le tagliatelle non sono tutte della stessa lunghezza... sono molto orgogliosa di lei!
Le sue piccole manine si sono proprio divertite in cucina, ed ancora una volta io le ho insegnato qualcosa.

Questo piatto nasce per utilizzare il pepe verde in salamoia di Tec- Al, azienda di Traversetolo (PR) che si occupa di spezie ed aromi per la cucina, che ha deciso di collaborare con il mio neonato blog.
Il pepe verde così come il nero, viene prodotto dal frutto acerbo della pianta di pepe e conservato in salamoia o sotto aceto. Io non l'avevo mai utilizzato prima d'ora e mi è piaciuto molto, l'ho trovato delicato, ha un sapore fresco e non è troppo piccante. La mia baby l'ha gradito!


Per le tagliatelle al tè verde matcha:
In una ciotola impastare 300 gr di semola di grano duro con 1 cucchiaio abbondante di tè matcha in polvere ed acqua q.b. per ottenere un impasto morbido, omogeneo e lavorabile.
Procedere come siete soliti fare.
Io utilizzo il set per la pasta elettrico della Kitchenaid; per quanto riguarda l'impasto, è talmente facile e veloce che preferisco impastarlo a mano!
Formare le tagliatelle, cospargerle di

mercoledì 27 marzo 2013

Marmellata ecochic ed express, di riciclo


Vi ho già detto quanto io ami Milano per tutte le sue attività culturali... è una città che non dorme mai e che offre tanto, in ogni periodo dell'anno.
A fine novembre ho avuto modo di assistere al workshop tenuto da Lisa Casali (www.ecocucina.org) nel negozio delle meraviglie Tescomastore di Corso Garibaldi.
Avevo appena ordinato un imbuto per marmellate visto sul loro catalogo.

Non faccio spessissimo marmellate, ma quando è il momento del travaso ci scappa sempre l' ustione e la marmellata che cola dappertutto!
Bene, con questo aggeggino ho risolto definitivamente il problema.

La mia baby ha sempre storto il naso di fronte alla marmellata. Che dire? Non vuole assaggiarla, preferisce la non sana Nutella. Anche sui pancakes.
Ma questa volta ha guardato bene il barattolo ed è rimasta incuriosita dai puntini.
Sì. Questa marmellata è esteticamente bellissima con

lunedì 25 marzo 2013

Crostini piccanti al formaggio e pomodoro


Regressioni.
Mia nonna lo sapeva che quando venivo a trovarla da piccola mi cambiavo i vestiti in ascensore, per scappare poi in discoteca!
Mia nonna tutte le volte che la vedevo mi strizzava l'occhio, correva a prendere  di nascosto il suo portafoglio e mi diceva: "Zitta! Non dirlo a nessuno che ti ho dato questi soldi! Vai e divertiti!" felice come solo una bimba sa essere.

Mia nonna era una gran pettegola  ma soprattutto una gran cuoca: da brava massaia emiliana preparava ogni settimana la pasta fatta in casa con farina, passione ed il suo matterello.
E noi bimbe ogni domenica eravamo felici di pranzare da lei.

Eva, ti ricordi la nonnina Lea? Ti posso leggere due righe che parlano di lei?
Mamma ma come facciamo? Non si può mandare un messaggio sulle nuvole!

La ricetta di oggi è tratta dal bellissimo libro "In the mood for food [ Oggi ho voglia di...] di Jo Pratt, edizioni Luxury Books.
Per chi non conoscesse Jo, ecco il suo sito: http://jopratt.co.uk/ .
Una ricetta che ho rifatto tante volte e sempre con

sabato 23 marzo 2013

Frittata primaverile con germogli misti, zucchine e scamorza affumicata


Nothing before our  e-mails.
Letteralmente: niente prima delle nostre e-mails

La più bella dichiarazione d'amore ricevuta.
Quella frase che in un nanosecondo mi ha fatta innamorare di Lui, con cui scambiavo mail da un anno e che non avevo mai visto in faccia, nemmeno in foto.
Eh già, Lui. Conosciuto su internet in una giornatona nera di un periodaccio che per fortuna ho rimosso dalla mia mente.
Io che digitavo "angeli" su google e approdavo da Lui.
Lui che quando andavo a trovarlo a Massa mi faceva sempre trovare frittate ed insalatone davvero particolari!

Ora marito non ti vergognare: non è da tutti saper cuocere una frittata come si deve, ed io ne so qualcosa!!!


INGREDIENTI:

5 uova
1 zucchina
1 cucchiaio di cubetti di carota,cipolla,sedano surgelati

venerdì 22 marzo 2013

Spaghetti integrali con pesto di germogli di crescione,alfa alfa,fieno greco,senape,lino e pinoli


Questa ricetta fa parte dei miei LUNEDI SENZA CARNE
ma anche dei miei MARTEDI SENZA CARNE...
e dei miei MERCOLEDI SENZA CARNE...
e anche dei miei GIOVEDI,VENERDI,SABATO E DOMENICA SENZA CARNE, da quando decisi 22 anni fa che non avrei più mangiato la carne ed i salumi.
La carne la compro per mio marito e la baby tutte le settimane.
I salumi trovano sempre posto nel mio frigorifero.
Eva mangerebbe sempre il salame anzichè un bel dolce!
Ed è curioso che pur non assaggiando mai,io riesca ad azzeccare la quantità di sale o le spezie nella ricetta cannibala, oops! carnivora.. sarà l'abitudine.
Sono abituata a cucinare quando sto bene, quando ho la febbre, quando fa freddo(che bello accendere il forno d'inverno e riscaldarsi vicino!!!) quando fa caldo e ci sono 40 gradi sarò matta ma non rinuncio ad accendere il forno al massimo per cuocere la pizza!!! Sono abituata a girare, a camminare in cerca di nuovi ingredienti e negozi.  Ho sempre bisogno di nuovi stimoli culinari... e proprio una settimana fa cosa mi capita sott'occhio al Naturasi?
Il germogliatore Bergs Bio salad. Un aggeggino con cassetti in plastica dove mettere i semi da far germinare... che tanti su

mercoledì 20 marzo 2013

Crostini express con carciofi,pinoli e parmigiano


Nel mio shopping compulsivo da donna che riesce a fare almeno 10 cose contemporaneamente,rientrano due categorie:
1) alimenti
2) libri di cucina

Quando ci siamo trasferiti qui a Milano nella casa nuova abbiamo fatto tanti lavori di ristrutturazione.
In primis la cucina.
A Massa avevo una piccola cucina bianca a vista sulla sala, bella ma piccola e mancava la  lavastoviglie perchè non c'era lo spazio.Ho sempre sofferto la mancanza di una porta che mi rinchiudesse nel mio amato spazio di sperimentazioni.
Perchè anche io, da appassionata, non mi sono mai limitata ad una ricetta per volta.
Perchè io quando cucino chissà perchè ho sempre di fianco la baby e a volte devo stare attenta pure al gatto!
Ho sempre gestito più ciotole e più impasti alla volta, aiutata spesso dalla mia fidata Kitchenaid.
Nella cucina dei miei sogni che è di un bellissimo color pervinca lucido c'è spazio per tutto.
Finalmente la lavastoviglie che mi facilita notevolmente la vita e poi dove c'era una volta un ripostiglio abbiamo inserito una struttura Ikea per creare la mia fornitissima dispensa alimentare.
Adoro le spezie, adoro le farine!
Nella dispensa c'è veramente di tutto e anche se ho davanti a casa un piccolo supermercato mi piace avere tutti gli ingredienti a portata di mano.
Perchè mi basta sfogliare un libro

lunedì 18 marzo 2013

Gnocchetti express con crema di gorgonzola


Ho sempre fatto gli gnocchi in casa perchè quelli del super in busta trovo che siano duri e troppo industriali.
La mia bimba si diverte un mondo ad impastarli, io un po' meno a ripulire la cucina dopo!
Comunque... ieri pomeriggio guardo nel frigo e vedo una bella confezione di gorgonzola.
In un attimo il mio cervello ha visualizzato gnocchi.... morbidi, scioglievoli in bocca ed immersi come piacciono a mio marito nel gorgonzola.
Ma purtroppo complice una settimana di clausura in casa dovuta ad influenza e tonsillite, mi sono subito accorta che le patate, cioè l'ingrediente base, mancavano all'appello.
Avevo già staccato la bimba dalla televisione. Fuori pioveva e sinceramente non avevo voglia di convincerla a rivestirsi per uscire..... non so quanti di voi hanno figli, se li hanno.
Qua uscire è una mission impossible. Forse è solo che mentre io sviluppavo una dipendenza da impasti in cucina, Eva sviluppava quella verso Tom & Jerry, i minipony colorati ed insomma cartoni sky no stop!
"mammaaaaaaa perchè mi hai spento la tv? ah cuciniamo gli gnocchi?"
ehmmmmm... veramente non so che dirle. Digito su internet gnocchi senza patate e approdo su cookaround forum, in un post del lontano 2007 di Gabry60 che propone i suoi