martedì 11 giugno 2013

Focaccia pugliese con lievito madre

Avevo sgolosato parecchio su questa focaccia vista nel blog Ci pensa Mamma a metà aprile... all' epoca invidiavo chi panificava col lievito madre che io non possedevo ancora.
L'altro giorno ho deciso di mettere all'opera nuovamente il mio lievito madre, che in questi giorni vedrete in diversi esperimenti.
Non si vive di solo pane, è vero, ma panificare mi fa stare bene, in pace con me stessa... in un periodo non propriamente felice in cui siamo rimasti senza lavoro dall'oggi al domani e dobbiamo velocemente rimboccarci le maniche e spedire c.v. a destra e a sinistra e sperare che qualcosa di migliore bussi alla nostra porta... e speriamo!

INGREDIENTI:
500 gr. di semola rimacinata di grano duro del Molino Chiavazza
150 gr. di pasta madre rinfrescata
350 gr. circa di acqua tiepida
1 cucchiaino di zucchero semolato
3 cucchiaini di sale
25 gr. di olio extravergine di oliva condisano Dante
3 pomodori rossi
olive nere q.b. ( io le ho messe verdi )
origano fresco q.b.
sale q.b.

Spezzettare il lievito madre precedentemente rinfrescato e scioglierlo in metà dell'acqua tiepida. Aggiungere lo zucchero, l'olio extravergine e la semola di grano duro, cominciare ad impastare ed aggiungere piano l'acqua rimanente trattenendone un pochino dove avrete sciolto il sale. Impastare fino ad avere una massa liscia ed elastica.
Ungere una ciotola di olio e ribaltarvi l'impasto che sarà molto morbido ed appiccicoso.
Ungere con l'olio anche la parte sopra dell'impasto e coprire con un panno o con un coperchio e lasciare lievitare per almeno 5 ore nel forno intiepidito ma spento.
Prendere una teglia rotonda da 32 cm. e cospargerla di abbondante olio. Ribaltarvi l'impasto e con i polpastrelli molto delicatamente allargare l'impasto fino a ricoprire la teglia.
Lasciare lievitare nuovamente per 2 ore.
A questo punto cospargere di olio, metterci sopra i pomodori tagliati, le olive e l'origano fresco, un po' di sale ed un giro di olio.
Preriscaldare il forno in modalità ventilato a 220°. Quando è in temperatura abbassare subito a 200° ed infornare.
La focaccia sarà pronta in circa 20 minuti!
Mamma mia che bontà!!!! Come al solito mi fido del giudizio dei miei vicini di casa oltre che delle nostre papille gustative: è eccezionale!!! anche il giorno dopo rimane molto buona, alta e soffice!


19 commenti:

  1. mi piace molto la focaccia pugliese e domani devo giusto rinfrescare il LM, magari la preparo. grazie per la ricetta baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io invece mi sa che proverò il tuo pancarrè!!!

      Elimina
  2. Chiara hai ragione, panificare rilassa e dà soddisfazione...in bocca al lupo x il lavoro e in bocca a me un bel pezzo della tua focaccia :-P
    Buona serata
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciaooooo zia Consu! E' sempre un piacere leggere i tuoi commenti! Buona serata! Un bacio grande

      Elimina
  3. prima ditutto in bocca al lupo per la ricerca del nuovo lavoro e poi complimenti per questa sofficiosa focaccia!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  4. Chiara intanto in bocca al lupo per tutto!!!Poi appena entro in possesso del LM faccio questa tua focaccia pugliese che a me piace tanto e con il suddetto lievito deve essere una favola.
    Un abbraccio , Vivi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vivi devi troppo provare ad utilizzare il LM! Crea dipendenza!!!!!!!! A presto!

      Elimina
  5. Risposte
    1. Davvero Elena!!!!!!! Mi sa che domani la rifaccio!!!!

      Elimina
  6. Ha un aspetto meraviglioso, complimenti per la gustosissima ricetta!!!! Un bacio e felice giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Paola grazie ! buona giornata anche a te!

      Elimina
  7. Risposte
    1. Aleeeeee speriamo di vederci presto!!!!!!!!!!

      Elimina
  8. Mi dispiace... deve essere dura quindi vi faccio un in bocca al lupo enorme per la ricerca, viva il lupo e tanta fortuna a voi!! Come la provavi tu la provo io: ma perchè non ci provo nemmeno a panificare?! Sicuramente so che non avrei la costanza di stare dietro al LM, questo lo so per certo, mi conosco. Ciao Chiara un abbraccio e forza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Celeste grazie per le tue belle parole! Sai che credevo anche io di non avere la costanza di stare dietro al LM, invece mi ci sono affezionata!!!! e non resisto a stare senza panificare!!! Un abbraccio enorme!

      Elimina
  9. Ciao Chiara!
    sono certa che ti divertirai con la panificazione, bravissima! Sui lievitati c'è sempre molto da imparare, non ci si improvvisa e per fortuna, ci sono in giro ottimi e ottime insegnanti.
    Settimana prossima mi racconti di voi...
    un bacione,
    Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valeeee ho una dipendenza da Lievito Madre!!!!
      Spero che ci vedremo presto! un bacione!

      Elimina
  10. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina