lunedì 23 settembre 2013

Linguine al finto scoglio con alghe e pistacchi (di Mavi)


Sono una mezza vegetariana da tantissimi anni ormai ma ho una predilizione intensa per molluschi e crostacei... non ne posso fare a meno! Quando ho visto la foto di questa ricetta, sempre nel numero estivo di Cucina Naturale mi è sembrato davvero un piatto a base di vongole... invece è vegano, ed indagando sul web c'è chi lo chiama addirittura lo spaghetto con le vongole felici!!!
Ho reperito facilmente le alghe wakame in un negozietto etnico in zona e mi sono subito messa all'opera.
Facile facile e veloce ma soprattutto interessante per il gusto dolciastro e per la sensazione di sbucciare i pistacchi ad uno ad uno come si fa con le vongole... davvero particolare, e da rifare al più presto!
L'estate è finita e per fortuna anche l'inserimento della bimba alla scuola elementare, che mi ha lasciato poco spazio nell'ultimo mese per aggiornare questo blog.
Ma eccomi tornata!
Io e la Eva siamo state all' inaugurazione della scuola di cucina del mio amico chef Gualtiero Villa ed
abbiamo passato una piacevole serata in mezzo a tanti volti già a noi noti, foodblogger e non solo!
Vi lascio ora con la ricetta della pasta alle vongole felici (di Mavi):

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

320 gr. di linguine
300 gr. di pomodorini
1 cipolla rossa di tropea
4 cucchiai di pistacchi tostati con il guscio
2 cucchiai di alghe wakame secche 
1 spicchio di aglio
prezzemolo q.b.
la scorza grattuggiata di mezzo limone
mezzo bicchiere di vino bianco
sale e pepe nero q.b.

Mettere in acqua a rinvenire le alghe per pochi minuti. Scolarle, asciugarle e tagliarle a pezzi.
Tritare la cipolla, l'aglio ed il prezzemolo.
Dividere i pomodorini a metà o in quarti se grandi.
In una padella capiente rosolare il trito di aglio e cipolla in 3 cucchiai di olio extravergine di oliva, quindi unire i pomodorini e farli saltare per un paio di minuti.
Aggiungere poi le alghe ed il prezzemolo, sfumando col vino bianco e proseguendo la cottura per 10 minuti a fuoco vivace.
A fuoco spento aggiungere i pistacchi non sgusciati, la scorza del mezzo limone grattuggiata ed abbondante pepe nero macinato.
Lessare la pasta al dente, scolarla e farla saltare nella padella per un paio di minuti, completando poi con un filo di olio.
Buon appetito!!! 

 

12 commenti:

  1. Le alghe sono un alimento ancora poco conosciuto in cucina ed è davvero un peccato! Buonissime le tue linguine :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. davvero, è un peccato perchè fanno molto bene!!! un bacio, a presto!

      Elimina
  2. Wakame <3 a casa mia invece le alghe non mancano mai :3

    RispondiElimina
  3. I primi piatti di mare sono la mia passione, Chiara! Bella, invitante ed insolita questa tua versione!
    Un abbraccio
    MG

    RispondiElimina
  4. Quanto mi piacciono le linguine allo scoglio!!! E tu sei stata bravissima a cucinarla!! Io non mi ci metto perchè ho paura di fare un paciugo eheh :P
    Complimenti!!
    Un abbraccio :**

    RispondiElimina
  5. Ma è un'idea strepitosaaaaaa…wowow!!! Inganna davvero l'occhio ed è una filata! Bravissima!
    la zia Consu

    RispondiElimina
  6. Stupende queste linguine... che fame!!! Ciao, Erika
    http://giochidizucchero.blogspot.it

    RispondiElimina
  7. Ottima ricetta per un primo piatto ricco e gustoso!
    baci baci

    RispondiElimina
  8. Sono contenta che le mie vongole felici ti siano piaciute, puoi vederle a questo link:
    http://www.cucinaecozoica.com/cucina-ecozoica/spaghetti-alle-vongole-felici.php
    Ma come mai hai messo una foto di vongole infelici?
    ciao

    RispondiElimina
  9. oh che ridere, ho riguardato la foto: mi sembravano davvero vongole di mare! ci sono cascata persino io ! ;)

    RispondiElimina
  10. Ma che buoniiiiiiiiiiissimeeeeeeeeeeeeeeeeee ^_^
    Adoro tutto quanto possa esserci in questo piatto. Abbinamenti che mi piacciono molto! Bravissima, sarà un piacere seguirti ^_^

    RispondiElimina